Benevento e coronavirus

Quando a marzo del 2020 è stato dichiarato il lockdown a Benevento come nel resto d’Italia, pochissimi si aspettavano cosa sarebbe successo, tranne chi, con la passione per la storia e la narrativa, ha ricordato una famosa frase:
All’infuori del lavoro tutto era vietato: camminare per strada, distrarsi, cantare, ballare, riunirsi…” che descrive molto bene quello che nella fase più acuta di questa emergenza (che c’è ancora) è una condizione assolutamente diffusa.

La frase è estratta da “1984”, di George Orwell, straordinaria opera pubblicata nel 1949, quasi per lasciare un segno, alle nuove generazioni, di come possa diventare un paese in guerra.

Come fotografo però mi sono chiesto: “Se il mio lavoro è quello di ritrarre le persone che festeggiano, e festeggiare diventa vietato, esattamente cosa c’avrò mai da fotografare?” Ed è per questo che assieme al resto del network di professionisti di you360.it abbiamo deciso di ritrarre delle città in Italia al tempo del coronavirus. Qui di seguito i link ai vari tour virtuali:
Roma (Gianluca Lo Grasso) – Lecce (Flavio Massari) – Firenze (Fabio Casati) – Catania (Luca Mangano) – Benevento (Michele Sabella)